Arti e Suoni della Tradizione Siciliana

Arti e Suoni della Tradizione Siciliana

Il Patrimonio Culturale e Immateriale di Sicilia

 

 

Palacongressi – Agrigento

 

2- 11 Marzo 2018 

Orari: 10.00-12.00/ 16.30-19:00

Prenotazioni visite guidate

Doresita Marino: 380 9094086

 

 

 

 

La mostra “Arti e Suoni della Tradizione Siciliana” Il patrimonio Culturale e Immateriale di Sicilia, intende valorizzare le pratiche costruttive, decorative-artistiche e musicali trasmesse da generazione in generazione e oggi vive grazie ad artigiani e musici dell’agrigentino e della Sicilia, rappresentativi del Patrimonio Culturale e Immateriale della Sicilia. Gli artisti scientificamente selezionati sono in parte iscritti al Libro TESORO UMANO VIVENTE, nel REIS (REGISTRO EREDITA’ IMMATERIALI DI SICILIA).

 

ARTISTI IN MOSTRA:
Mario e Giacomo Iudici – L’Arte della Ceramica di Caltagirone

Libro Tesoro Umano Vivente – REIS (Registro delle Eredità Immateriali di Sicilia)

In mostra: Fischietti sonori antropomorfi, “Quartara” e Teste di Moro

 

Raffaele e Marcello La Scala – Maestri Carradori di Agrigento

Libro Tesoro Umano Vivente – REIS (Registro delle Eredità Immateriali di Sicilia)

In mostra: Sponde e Chiavi di fuso dei carretti siciliani                                                                                

 

Opera dei Pupi

Patrimonio Orale e Immateriale di Sicilia 2001 (Unesco)

Franco Cuticchio Figlio d’Arte – Palermo

In mostra: Pupi e Cartelloni dell’opera dei pupi e attrezzi da lavoro.

 

Festa di San Calogero di Agrigento

Libro delle Celebrazioni – REIS (Registro delle Eredità Immateriali di Sicilia)

Rappresentata da:

I Tammura di Girgenti, Presidente “Biagio Licata”

In mostra: Tamburi di San Calogero di Agrigento e attrezzi da lavoro

 

Lo Scacciapensieri (REI)

Rappresentato da:

Le Famiglie Cigna e Rampello: produzione artigianale e sonorità popolari dello scacciapensieri

In mostra: i marranzani della Fam. Rampello

 

Il Tamburo a Cornice

Calogero Russo – Agrigento

In mostra: tamburelli e attrezzi da lavoro

Decorazioni geometriche, temi cavallereschi e religiosi, varietà coloristica di verde, giallo e blu, caratterizza carretti siciliani, fischietti sonori figurali, pupi e armature, e ancora la produzione artigianale e decorativa di strumenti musicali della tradizione siciliana dai tamburi imperiali, al tamburo a cornice, dalla brocca in terracotta (quartara) di Caltagirone al marranzano. Sono questi gli oggetti sonori che tra artigianato e tradizione scandiscono fra colori e suoni la fatica del lavoro e i toni festivi delle cerimonie rituali e religiose del folklore della tradizione popolare. Il visitatore sarà immerso anche nell’universo festivo e sonoro al fine di tramandare la tradizione orale: dai canti dei carrittera, ai cunti dei cantastorie legata all’opera dei Pupi, alle pratiche sonore festive del tamburo imperiale a quello del tamburello a cornice e marranzano attraverso delle proiezioni audiovisive. L’evento mira anche a porre l’attenzione sulla valorizzazione della tradizione dei tamburi di San Calogero di Agrigento al fine di inserire I Tamburi di San Calogero di Agrigento all’iscrizione del Registro delle Eredità Immateriali della Sicilia (REIS).

 

 

A cura di

Doresita Marino

Mostra Promossa e prodotta da

Parco Archeologico e Paesaggistico Valle dei Templi

Consulenza scientifica: Antonino Frenda (demoetnoantropologo). Biagio Marino (Dott. in Discipline della Musica)

Testi: Doresita Marino- Antonino Frenda

Responsabile tecnico allestimento: Biagio Licata